L’orrore sul corpo di Desirée. Tutte le sevizie che le belve le hanno fatto sono da brividi.

Ora con le indagini esce il marcio. Non solo l’hanno ammazzata, ma il suo corpo è stato torturato all’estremo. Ecco i dettagli.

Quello che non si vorrebbe mai sapere. Le belve di Desirée hanno confessato e quello che sta uscendo fuori è difficile anche da raccontare.

Leggiamo i dettagli da Il Giornale:

Il branco si è accanito con violenza sulla ragazza dopo averla stordita con un cocktail di droga e psicofarmaci. Dopo i rilievi sul suo copro, emrege tutto il calvario che questa ragazza ha dovuto affrontare mentre moriva tra le risate delle quattro belve che sono finite in manette.

Le carte dell’inchiesta parlano chiaro: “Desirée è stata prima drogata e poi sottoposta a ripetuti rapporti non consenzienti come provato anche da varie lesioni riscontrate sul corpo e sulle parti intime”. Ma l’orrore non finisce qui. I medici, come riporta il Messaggero, avrebbero trovato anche un segno di bruciatura di sigaretta sul suo corpo.

Inoltre con le analisi sul cadavere della ragazzina è stata ricostruita anche la dinamica delle sevizie. A quanto pare le belve avrebbero immobilizzato braccia e gambe di Desy. I quattro aguzzini avevano il totale controllo sul corpo di Desirée. Poi emerge un’altra circostanza inquietante: gli stupratori non hanno permesso ad altre persone presenti di chiamare i soccorsi. 

Forse poteva salvarsi. Ma questo non le è stato concesso. Era al punto che doveva morire. Una morte violenta e assurda. La ragazzina aveva il destino segnato e a portarlo al termine sono stati dei clandestini.

Una storia difficile da ricordare come quella di Pamela.

Fonte: ilgiornale

Foto: informareperresistere