Il tifo per il governo Lega-M5S arriva da chi meno ci si aspetta: “Se vogliono far fuori l’Italia”. Ecco chi parla.

Il tifo per il governo arriva direttamente dal Wall Street Journal, che si schiera a fianco dell’Italia nella guerra sulla manovra ingaggiata con la Commissione europea.

I mandarini Ue hanno scelto la guerra sbagliata contro Roma“, scriveva il quotidiano economico qualche giorno fa.

La posizione del quotidiano è chiara: “Se Bruxelles vuole veramente vincere una battaglia sul bilancio, dovrebbe preoccuparsi meno di dubbiosi target di bilancio e più delle politiche che aiutano l’Italia a crescere”.

Dunque, il giornale fa eco al ministro per gli Affari europei, Paolo Savona, che giusto ieri, 25 ottobre, ribadiva un forte “no” al cambio di idea.

Il Wsj stavolta attacca direttamente i vertici di Bruxelles: “Nessuno alla Commissione Europea sembra in grado di distinguere fra tagli delle tasse che aumentano gli incentivi alla crescita e spesa che non lo fa”.

Secondo l’editorialista, infatti, la bocciatura sulla manovra “potrebbe rappresentare un boomerang per la stessa Unione Europea.

Il quotidiano sottolinea poi un aspetto importante: se, infatti, da un lato “alcune misure della manovra vanno nella direzione del welfare e dell’assistenzialismo, altre invece vanno nella direzione della crescita”.

E se lo dice una delle fonti giornalistiche ed economiche più importante degli Stati Uniti, perché non crederci?

Voi cosa ne pensate?

Fonte: Libero

Foto credit: ilpost