Uccise un ladro per difendersi: Assolto dopo 10 anni. Salvini esulta ma la sinistra spiazza.

“Dieci anni fa aveva ucciso un delinquente che gli era entrato in negozio. Condannato in primo grado, ora è stato assolto. Felice per la sentenza, ma perdere tempo, soldi e serenità in un processo lungo dieci anni non è accettabile! Siamo felici e orgogliosi di aver accelerato per la nuova legge sulla legittima difesa. Difendersi è un diritto e non un reato!”.

La notizia arriva dal ministro degli Interni e riguarda l’assoluzione di un commerciante finito sotto processo per aver ucciso un rapinatore.

Nel 2008, nello specifico, venne aggredito da due malviventi armati, che legarono la compagna e aggredirono il commerciante, che riuscì però a togliere l’arma ad uno dei due.

Da qui gli spari del proprietario del solarium al malvivente e la sua conseguente morte.

Cosa pensi dell’assoluzione?

Se Salvini ha esultato per quanto accaduto, la sinistra resta ferma della sua posizione: la difesa che uccide, non è mai legittima.

Da che parte stai?

Fonte: IlGiornale

Foto credit: leggo