“Basta soldi agli Hotel per l’accoglienza.” Chi diceva che era finita qui? Salvini ritorna alla carica.

La Lega e il suo pugno duro sull’Immigrazione. Non c’è scampo per nessuno. Le regole sono cambiate.

Al Nord stanno lavorando duramente per mettere fine al business dell’accoglienza. Ora arriva anche lo stop dei contributi.

Leggiamo i dettagli da Il Giornale:

La proposta di legge depositata dalla Lega propone, come riporta Il Piccolo, numerosi interventi per il recupero della competitività regionale” ed esclude il sostegno economico della Regione per ristrutturazioni, acquisto di mobilio e creazione di aree parcheggio.

Saranno così colpite, retroattivamente, tutte le attività che negli ultimi anni abbiano deciso di mettere a disposizione le proprie stanze al sistema di accoglienza diffusa.

Stretta quindi agli alberghi in nome della lotta al business dell’accoglienza da sempre denunciato dal centrodestra. Il provvedimento copia quello approvato tre anni fa in Lombardia e precisa che i contributi “possono essere concessi esclusivamente qualora il fatturato dell’attività ricettiva, sviluppato negli ultimi cinque anni, sia integralmente derivante dall’attività turistica“.

Le motivazione e i provvedimenti contro i contributi sono nate per favorire anche le attività turistiche, che non potendo contare su un guadagno fisso pubblico, sono costrette a continui investimenti per allettare la clientela.

La Lega l’ha definita concorrenza sleale. Ecco perchè il cambio di proposta di legge. Ma le proteste non sono mancate. Qualcuno l’ha definita allucinante.

Ma allucinante è il guadagno ingiusto per strutture di accoglienza abbandonate e senza alcuna manutenzione.

Fonte: ilgiornale

Foto: direttanews