Salvini mette pace con Giorgetti: “Non romperò con Di Maio…il governo andrà avanti.”

Dopo le voci sulla lite tra Giorgetti e il Movimento 5 Stelle. Il motivo della fuga del leghista dalla Camera del Consiglio resta ancora un mistero.

Anche se in realtà le nuvole tra Giorgetti e Di Maio non sono sparite del tutto, Matteo Salvini assicura in un intervento alla Stampa che è tutto tornato a brillare e che la sua fiducia nei suoi alleati non è cambiata.

Leggiamo cosa riporta Il Giornale:

Anche se il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Giancarlo Giorgetti, non ha ancora mandato giù gli attacchi che gli sono stati mossi dai Cinque Stelle. “Io sono una persona per bene – spiega il leghista a Repubblica – non consento a nessuno di alludere a complotti e trame oscure, con dichiarazioni così scomposte. Se si continua ad attaccare chi prova a tenere in piedi la baracca, il governo non andrà molto lontano”.

“Noi manteniamo la parola data”, assicusa Salvini. Ma è certo che nelle ultime ore il governo gialloverde è rimasto appeso a un filo. Tutta colpa del durissimo scontro sul decreto fiscale e alla fantomatica “manina” denunciata dai Cinque Stelle sal salotto di Bruno Vespa. 

“Spero che Di Maio ci vada davvero, in procura – commenta ora Giorgetti – scoprirà che la famosa ‘manina’ è in casa loro. Ma occhio, così loro si vanno a schiantare”.

E’ palese che non tira buona aria tra il braccio destro di Salvini e i pentastellati. Battute e polemiche irritanti che non sono state messe a tacere. Ma l’ottimismo con cui si vuole portare avanti la legislatura fino al 2023 sembra non adombrare il sole che vede Salvini.

Fonte: ilgiornale

Foto: ilprimatonazionale