Gli agenti francesi erano inesperti e MIOPI? La prova schiacciante disintegra Macron. Cosa c’è sul luogo.

Lo sconfinamento dei francesi in territorio italiano, dove hanno rilasciato stranieri illegali, continua a far discutere.

Macron ci aveva messo ben poco a dichiarare che si trattasse di un semplice errore accidentale, ma i dati e le testimonianze che lo smentiscono spuntano fuori come funghi.

A dire del presidente francese, infatti, lo sconfinamento era attribuibile all’inesperienza di reclute, incapaci di distinguere il confine territoriale.

Ma, come svela la Verità, ci sono troppi elementi che dicono il contrario, basti pensare alle mostrine della polizia italiana ben in vista. Oltre ad essere inesperti erano anche miopi i militari?

Ma comunque, sempre secondo un’indiscrezione del quotidiano sovracitato, gli sconfinamenti nelle ultime 48 ore sono stati 26.

Tutti agenti inesperti?

O è forse questo l’ennesimo caso che dimostra la mancata associazione di azioni concrete alle belle prediche del presidente francese?

Proprio ieri, inoltre, Amnesty International sottolineava come gli sconfinamenti compiuti dalla gendarmerie siano continui. Le forze dell’ordine di Parigi, inoltre insulterebbe e minaccerebbe continuamente i migranti. “La lista delle pratiche illegali è lunga”, ha sottolineato Agnes Lerolle, esortando “il governo francese a smettere di fare orecchie da mercante e cessino a queste pratiche illegali e degradanti”.

Dichiarazioni fortissime che dimostrano la malafede delle giustificazioni di Macron.

E tu? Cosa ne pensi?

Fonte: IlGiornale

Foto credit: ilprimatonazionale