Il sindaco di Riace è quasi libero: per il momento per lui c’è la punizione peggiore. Ecco dove si trova.

Manifestazioni in piazza, eventi sui social e pullman diretti a Riace: questo è quanto ha scatenato l’arresto del sindaco Mimmo Lucano.

Il suo modello d’accoglienza era ben visto da molti, per quanto gli illeciti siano illeciti e vadano puniti.

A quanto pare, però, il tribunale del Riesame ha revocato gli arresti domicialiari per il primo cittadino di Riace, sospeso dal 2 Ottobre, quando è stato arrestato per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.

Ritenendo che la sua presenza a Riace possa essere d’intralcio con le indagini e il procedimento in corso, a Lucano è stato applicato il divieto di dimora nella sua città.

Considerato il suo amore per Riace, è probabile che questa sia una punizione che gli costa davvero molto.

Intanto attendiamo ulteriori risvolti.

Fonte: Libero

Foto credit: Libero