“Voti Salvini? Qui non ci entri”: leghista sput*ana la Croce Rossa. Discriminata così: una bomba.

La ragione per la quale Eleonora Ferri viene discriminata all’interno della Cri ha un nome e un cognome: Matteo Salvini.

E’ questa la sua colpa, essere consigliere comunale della Lega e avere un selfie sul suo profilo Facebook con il leader del Carroccio.

La Ferri, di fatto, non ha potuto concretizzare il suo desiderio di divenire volontaria della Croce Rossa a Lodi, nonostante stesse seguendo il corso Base per esserlo.

Da un’istruttrice si è sentita dire: “Chi vota Lega qui dentro non ci può entrare”.

Così ha denunciato l’accaduto con una lettera inviata ai responsabili regionali e provinciali della Cri:

“L’istruttrice stava tenendo una lezione avente come tema principale l’area Socio Sanitaria. Durante la spiegazione, facendo riferimento alle persone cui la Croce Rossa, presta servizio di assistenza, elenca le cosiddette categorie ‘vulnerabili’: disabili, tossicodipendenti, minori, carcerati, immigrati/rifugiati”.

Quando l’istruttrice si è soffermata a parlare dell’assistenza fornita in caso di immigrati, ha detto: “Chi vota Lega qui dentro non ci può stare… visto che a Lodi negli ultimi tempi l’aria che si respira è quella che è – il sindaco in carica di Lodi è un leghista – chi la pensa così e stasera è qui, ha forse sbagliato posto”.

Cosa ne pensi?

Fonte: Libero

Foto credit: IlGiornale