Fallimento Merkel. I socialdemocratici crollano e la Germania vede avanzare l’estrema destra.

Un crollo prevedibile. Gli alleati della Merkel crollano al 35%. Dati da non sottovalutare. La Germania vede un nuovo ingresso in Parlamento.

La Baviera da uno schiaffo morale al Csu, che si dice deluso per il risultato conseguito. Una sconfitta piuttosto dura da digerire, ma questo non fa altro che confermare le ultime performance fallimentari che hanno visto il partito socialdemocratico.

I dettagli da Il Giornale:

“I partiti di governo, che sono responsabili qui a Berlino, non hanno fatto una buona performance negli ultimi mesi, ci sono state molte polemiche, spero che tutti qui a Berlino comprendano questo segnale”, ha dichiarato, parlando di una “sconfitta molto dura”.

Sulla stessa linea l’ex leader Andreas Nahles che punta il dito contro “le cattive performance” della Grande coalizione a Berlino. Chi esulta è la candidata dei Verdi, Katharina Schulze. La 33enne, vero astro nascente della politica tedesca, porta a casa un risultato oltre ogni aspettativa.

Il suo partito è la seconda forza e ora potrà dire la sua nelle trattative per la formazione del governo del Land. “È un risultato storico”, ha rivendicato Schulze. “Chi corre dietro alla destra, perde. Al contrario, chi sostiene la libertà, l’uguaglianza e lo Stato di diritto, vince”, ha aggiunto la presidente nazionale Annalena Baerbock. 

All’alba di queste elezioni, la cancelliera Merkel vede il tramonto della sua potenza. Ad esultare è proprio il ministro dell’Interno, Matteo Salvini, che ha commentato immediatamente dopo i risultati: “Arrivederci amici…”

Fonte: ilgiornale

Foto: tgsky24