Bruxelles Choc: In Europa almeno 200mila migranti con documenti falsi. I terroristi tra loro.

La conferma che arriva da Bruxelles non è rassicurante. I terroristi si nascondono tra i migranti. Questo non è rassicurante.

Da Europol il dato impressionante di quanto avviene in Europa. Ma non era un segreto. La rivelazione, se così possiamo definirla, riguarderebbe un numero preoccupante di terroristi che si nascondono tra i rifugiati.

Leggiamo cosa riporta Il Giornale:

E mentre nelle ultime ore la Germania decide, in chiave di lotta al terrorismo, di estendere i controlli alle frontiere con Danimarca e Austria (dal prossimo 12 novembre al maggio 2019),

anche spaventata dai riverberi che potrebbe avere il dossier migranti nelle elezioni di oggi in Baviera, ecco che in Grecia Mossad e Cia monitorano costantemente i movimenti che in questi giorni stanno trasferendo circa duemila migranti dalle isole ormai al collasso (Lesbos, Kos e Samos) alla terraferma.

Si teme la commistione di possibili jihadisti mescolati tra afghani, pakistani e siriani pronti a bussare alle porte della cellula ateniese dell’Isis. Nella capitale ellenica infatti opera un nucleo terroristico dedito a falsificare i passaporti, e che fu «visitato» nell’agosto 2015 da Salah Abdeslam, uno dei terroristi della strage di Parigi che si imbarcò indisturbato da Bari per la Grecia.

Ma il danno ormai è fatto. Alcuni attentati di Parigi sono stati commessi da migranti male intenzionati mescolati tra le folle di migranti sbarcati in Europa.

E in tutta questa storia il “ringraziamento” più grande va fatto alle Prefetture che hanno gestito milioni di euro per favorire l’accoglienza limitando i controlli quasi a zero.

Cosa c’è da aggiungere? Staremo a vedere cosa accadrà..

Fonte: ilgiornale

Foto: iltirreno