Il musulmano che ha diviso l’Opinione pubblica. È Musulmano e quindi pretende di non lavorare, ecco la Reazione CHOC dell’Azienda…

È periodo di Ramadan.
E come spesso accade in questo periodo, accadono cose davvero incredibili.

Questa volta pomo della discordia è un lavoratore musulmano.
La sua vicenda sta dividendo l’opinione pubblica sul web.

Su il Giornale leggiamo che:

Un lavoratore musulmano ha chiesto alla sua azienda di non lavorare di notte durante il Ramadan e l’impresa, per punizione, lo ha trasferito in un’altra sede.

È la storia di un giovane commesso dell’Eurospin di Orbassano (in provincia di Torino), denunciata dalla Fisascat Cisl, come racconta TgCom24. Si tratta della stessa azienda che aveva trasferito a 100 km di distanza una commessa che si era rifiutata anch’essa di lavorare il 31 dicembre 2017, notte di San Silvestro.
Ramadan in corso

Cose è successo? Il lavoratore si è presentato come ogni giorno sul posto di lavoro, ma quando è arrivato gli è stato vietato di entrare nel supermercato. Sono intervenute le forze dell’ordine e un’ambulanza: infatti, il ragazzo ha accusato un malore, secondo la ricostruzione di Sabatino Basile della Fisascat Cisl, venendo portato in ospedale.

Il rappresentante sindacale ha commentato così l’accaduto “Un nuovo episodio inaccettabile e gravissimo. L’atto commesso è profondamente discriminatorio e non tiene conto non solo dei contratti ma neppure delle esigenze legate a un altro credo”.

Cosa ne pensate voi di questa vicenda?
Diteci la vostra!

Foto Credits: Il Giornale