Il comune di Riace del Sindaco arrestato ora si sfascia, ecco cosa Ordine il Viminale!

Vi ricordate sicuramente dei fatti di Riace.
Il sindaco amico dei migranti, arrestato perché accusato di business sulla pelle dei migranti.
Ecco cosa si è scoperto.

Su il Populista leggiamo che:

Il Viminale: “Trasferire i migranti da Riace e rendicontare tutte le spese”
Già in estate era scattato il blocco di alcuni pagamenti per anomalie nella documentazione presentata dall’amministrazione del paese calabrese

Con una circolare il Viminale ha disposto il trasferimento dei migranti accolti nei centri del Comune calabrese di Riace e ha chiesto all’amministrazione comunale la rendicontazione di tutte le spese sostenute, sollecitando “ad inviare la relativa documentazione secondo le modalità previste dal manuale di rendicontazione Sprar”.

Secondo quanto si apprende, già dalla scorsa estate il Viminale aveva bloccato alcuni pagamenti per anomalie nella documentazione presentata dall’amministrazione di Riace.

Nel 2018, il Comune calabrese non ha ricevuto fondi e il 30 luglio scorso il sindaco Mimmo Lucano – agli arresti domiciliari proprio per una inchiesta che riguarda proprio la gestione del ‘modello Riace’ – era stato avvisato della revoca dei finanziamenti diventata ufficiale all’inizio di questa settimana.

Voi cosa ne pensate?
Diteci la vostra!
Grazie.

Foto Credits: Il Populista