“Mandare in pensione gli anziani per dare posto ai giovani? Non funzionerà.” La Fornero attacca ancora senza pudore.

Elsa Fornero non si arrende all’abolizione della sua legge. Gli anziani devono restare al loro posto è questa l’unica soluzione.

Ogni microfono è utile per demolire il governo gialloverde che sta lavorando per favorire i giovani e dare riposo a chi ha lavorato per anni contribuendo alla crescita del Paese.

Leggiamo Il Giornale:

“La scommessa di mandare in pensione i lavoratori più ’anzianì per far entrare i giovani non ha funzionato in passato, non funziona negli altri Paesi e non si capisce perchè oggi dovrebbe funzionare”. Poi, dopo aver smontato la riforma voluta dal governo, arriva l’affondo:

“La personalizzazione delle campagne elettorali contro la mia persona – ha risposto l’ex ministro – è un’operazione cinica e vigliacca della politica. Io non parlo mai delle mie personali sofferenze però questo metodo è da politica vigliacca pronta a tutto per occupare il potere. Il governo precedente aveva avviato l’Ape social e volontaria.

Erano due innovazioni che cercavano di introdurre un pò di flessibilità nel pensionamento badando soprattutto a chi lavora in condizioni di maggior disagio mettendo i costi di questo anticipo a carico della collettività, come è giusto, e dicendo ad altre persone ’se proprio vuoi andare in pensione e non sei in condizione di necessità l’anticipo te lo paghì. 

Ma non finisce qui. La Fornero, infatti, accusa il governo della controriforma, in cui manca l’Onestà dell’Intelligenza, afferma senza peli sulla lingua. E Renzi spunta sempre alla fine elogiato per non aver commesso guai seri all’Italia.

Fonte: ilgiornale

Foto: blastingnews