“Cristina Parodi pagherà a caro prezzo le sue parole contro Salvini.” Lega chiede le dimissioni della giornalista.

La giornalista e conduttrice, nota da anni ormai per il suo successo televisivo insieme alla sorella Benedetta, oggi rischia di perdere tutto.

Non sono solo voci di popolo, ma la Lega è arrivata a chiedere le dimissioni della Parodi. Le sue parole offensive sul vicepremier leghista hanno scatenato il malcontento di tutti i sostenitori di Salvini.

Leggiamo i dettagli da Il Giornale:

“A cosa è dovuta l’ascesa di Salvini? – si chiede -. All’arrabbiatura della gente. Al fatto che probabilmente non è stato fatto molto di quello che era stato promesso di fare. È dovuta alla paura e anche all’ignoranza”. Ma ora queste parole le tornano indietro come un boomerang perchè alcuni parlamentari della Lega non hanno digerito molto la sua uscita.

“Se Cristina Parodi è tanto delusa dalla politica italiana scenda in campo. E, soprattutto, lasci la Rai. Con le sue offese a Matteo Salvini, la giornalista e moglie del sindaco Pd di Bergamo, Giorgio Gori, ha utilizzato il servizio pubblico radio-televisivo a proprio uso e consumo, facendo propaganda politica alla faccia del pluralismo informativo e ciò non è giustificabile. 

Ne chiederemo conto in Commissione di Vigilanza Rai con un’interrogazione”, hanno dichiarato i parlamentari della Lega Paolo Tiramani, Massimiliano Capitanio, Dimitri Coin, Igor Iezzi, Giorgio Bergesio, Simona Pergreffi ed Umberto Fusco.

Non la passerà liscia. A quanto dicono i parlamentari leghisti, la punizione più adeguata sarebbe appunto chiedere le dimissioni alla conduttrice. Non ne sarà felice la Parodi che difficilmente lascerà il suo posto in tv.

Fonte: ilgiornale

Foto: ligurianotizie