Bonino torna a parlare. E questa volta la spara veramente grossa. Sui migranti non ha limiti.

Emma Bonino torna a puntare il dito contro Matteo Salvini. E lo fa mettendo al centro della discussione il tema a lei tanto caro, ovvero quello dell’Immigrazione.

Di fatto, c’è da sottolineare che l’ex ministro degli Esteri di fatto non ha mai digerito il nuovo corso intrapreso dal Viminale sul fronte della gestione dell’emergenza immigrazione.

E così dopo il varo del decreto sicurezza, la Bonino torna ad attaccare il titolare del Viminale: “Io penso che la situazione sia la stessa dei narcotrafficanti con la droga.

Quando un sistema di vigilanza cambia le sue regole, si assiste a un periodo di flessione dei traffici, perchè i narcotrafficanti si stanno riorganizzando. Ma poi il traffico riesplode”.

Poi arriva la stoccata: “A parte che gli immigrati continuano ad arrivare, anche se altrove, io credo che alla fine con questo decreto ci troveremo in Italia più clandestini che in precedenza, proprio perchè questa legge ostacola in ogni modo l’integrazione”.

Insomma la Bonino predica ancora il suo piano per l’integrazione. Ma a quanto pare con la strategia di Salvini gli sbarchi sono diminuiti quasi dell’80 per cento. Con buona pace della senatrice di +Europa.

Forse qualcuno non legge i numeri?

Fonte: Il Giornale

Foto credit: tg24.sky