Allerta in Sardegna. Forte alluvione fa crollare un ponte. Immediati gli interventi e i soccorsi.

Una grave perturbazione ha colpito l’Isola della Sardegna. Sembra che non ci siano vittime del maltempo, ma il rischio è ancora in atto.

Intanto nella giornata di oggi sono scattati gli allarmi delle autorità per i pericoli che potrebbero nascere sul territorio sardo.

Purtroppo, però, qualcosa è già accaduto e riporta al ricordo della tragedia del Ponte Morandi. Per fortuna nessuna vittima.

I dettagli su Il Giornale:

Il ponte della Scafa, che collega Cagliari alla statale 195 verso Capoterra e Pula, è crollato a causa delle abbondanti precipitazioni e dei venti forti: la strada è ora tagliata in due, ma fortunatamente la circolazione era già stata vietata da stamattina.

Un vero e proprio cambiamento delle condizoni climatiche dovrebbe arrivare nel corso della notte. Nella giornata di domani il maltempo dovrebbe intensificarsi sempre sulla Liguria e sul Piemonte. Poi le piogge si dovrebbero spostarsi sulla Toscana con precipitazioni sulle province di Livorno e Pisa fino alla serata di domani.

Antonio Sanò de il meteo.it prova a tracciare un quadro chiaro di quello che ci aspetta: “I quantitativi di pioggia attesi nelle prossime ore sulla Liguria e sul Piemonte potrebbero raggiungere anche i 200-300 litri d’acqua per metro quadro in sole 12 ore, con rischio alluvionale su queste regioni. 

Cosa dobbiamo aspettarci nei prossimi giorni? I cambiamenti climatici portano tensioni tra la popolazione, che oggi, più che mai, prova a non perdere di vista i pericoli delle forti piogge. Ma non sempre è tutto prevedibile!

Fonte: ilgiornale

Foto: meteoweb