Pronipote di Hitler rompe il silenzio ed esalta Angela Merkel e il suo lavoro in Germania.

Da tempo si sperava in un commento della famiglia Hitler riguardo alla condizione attuale della Germania. E così è arrivato.

Il pronipote del dittatore tedesco Hitler in un’intervista rilascia quello che pensa dell’attuale Germania. Alla domanda: Cosa pensa della cancelliera Merkel?

Leggiamo i dettagli su Il Giornale:

Alexander, pronipote del Führer, è figlio di William Patrick, uno dei nipoti del dittatore. Era il 1930 quando William e sua moglie si rifugiano negli Usa e si fanno chiamare “Hiller” per carcere di celare la loro identità.

Che in effetti è rimasta nascosta fino a quando, nel 2006, due giornalisti del New York Times hanno scovato la villetta di Alexander (che ha ripreso il cognome originale). E se dieci anni fa però il discendente decise di non rispondere alle domande dei cronisti, oggi le cose sono cambiate. E incalzato dal reporter Timo Lokoschat, ha rilasciato una intervista alla Bild.

Alexander ha quindi apprezzato le politiche della Merkel, anche sul tema migranti: “Fa quel che può”, ha detto a chi lo intervistava. “L’ultima persona di cui si può pensare che io abbia ammirazione è Trump – ha aggiunto – Mi disturba il suo modo di fare. E semplicemente a me non piacciono i bugiardi“.

Sembra strano come oggi la famiglia di Hitler abbia scelto di uscire allo scoperto. E nonostante vivano negli Usa, abbiano criticato apertamente la politica dell’attuale governatore Donald Trump.

Fonte: ilgiornale

Foto: corriere