“I fannulloni che vivono con i genitori non avranno alcun beneficio.” Di Maio ripercorre alcuni punti del Reddito Minimo.

Il Reddito di Cittadinanza tanto richiesto , ma ancora in lavorazione per alcuni dettagli fondamentali, rischia di rimanere a bocca asciutta parecchi.

Se credevate di fare i furbi e avere la vita da pasha così gratuitamente, beh avete sbagliato di grosso. Ad ammetterlo lo stesso Di Maio che scoraggia i “bamboccioni” ad approcciarsi al Reddito.

I dettagli su Il Giornale:

I “bamboccioni” insomma rimarranno a bocca asciutta. Ma quelli che non lavorano e non studiano, i cosiddetti Neet, non si sa ancora se potranno beneficiare del reddito minimo.

Al momento, secondo quanto scrive il Messaggero, gli scoraggiati sarebbe esclusi se risultano a carico dei genitori e il reddito complessivo della famiglia ha un Isee, un indicatore sintetico della situazione economica, superiore a 9.360 euro.

Ma se così fosse, la quota dei disoccupati aumenterebbe esponenzialmente. E non è detto che sia un male per Di Maio. Questo perché, aumentando il tasso di disoccupazione aumenterebbe anche il potenziale economico dell’ Italia e l’incremento dei disoccupati grazie ai Neet farebbe ridurre il deficit strutturale. Ma è ancora tutto da vedere.

I dettagli saranno ufficiali a breve. Molte le polemiche tra gli italiani, soprattutto dopo la voce che circola che il bonus sarà assegnato anche a rom e stranieri residenti in Italia da 10 anni.

Fonte: ilgiornale

Foto: today