“Noi ostaggio degli immigrati”, l’appello degli italiani disintegrati dall’accoglienza. Dettagli clamorosi

Esiste un posto in Italia in cui i richiedenti asilo sono 1600 e gli abitanti solo 197.

Ci troviamo a Conetta in provincia di Venezia, dove gli immigrati vivono sotto i tendoni delle sagre e dove l’accoglienza viene prima di tutto il resto.

L’emergenza esiste davvero.

La vita degli abitanti è cambiata e le proteste continuano ininterrottamente a causa di episodi di violenza verificatisi in questi tre anni.

Proteste per i pocket money, fuoco appiccati in varie sedi e episodi di delinquenza sono all’ordine del giorno in città.

Eppure, ci sono dei seri problemi che riguardano la società che gestisce in vari centri vicini. La Edeco è stata indagata più volte per truffa ma continua a dirigere l’accoglienza.

Il business che ruota intorno all’accoglienza è davvero clamoroso, ma nonostante sospetti ed indagini non ci sono mai i presupposti per interrompere seriamente gli affari forse illeciti della cooperativa.

Intanto, però, gli abitanti si sentono ostaggi nella loro stessa città.

Fonte: IlGiornale

Foto credit: IlGiornale