Merkel ci scarica gli immigrati e Salvini provvede: chiudiamo gli aeroporti. Scoppia la guerra con la Germania.

La prova di forza di Angela Merkel di rispedire 40mila immigrati irregolari in Italia ha creato una tensione fortissima.

Pare che Berlino abbia già dato il via libera per i rimpatri ma la reazione di Salvini non si è fatta attendere:

“Come ho chiuso i porti, adesso chiuderò anche gli aeroporti“.

Salvini è sbottato, promettendo agli italiani che nessun immigrato proveniente dal Paese della Merkel metterà piede sul suolo italiano.

Eppure si dice che il governo tedesco abbia programmato tutto per martedì prossimo e se il governo tedesco non dovesse fare marcia indietro, si potrebbe creare una rottura senza precedenti tra i due Paesi.

Quello della Merkel è il tentativo di recuperare consensi prima delle elezioni?

Ma il leader del Carroccio era stato categorico a riguardo: “Non accettiamo alcuna intesa che possa portare in Italia anche un solo immigrato in più”.

La Germania, però, è a buon punto: 40mila sono pronti per essere spediti in Italia e 15mila in Francia.

Conte, intanto, si è messo in contatto con Merkel e Salvini ha proposto a Berlino di prendersi un immigrato da ricollocare per ogni “dublinante” rispedito in Italia.

Ma la cancelliera tedesca sembra non voler mollare.

E’ questa situazione ad aver determinato l’ennesima posizione dura e di chiusura del ministro dell’Interno:

“Se qualcuno, a Berlino o a Bruxelles, pensa di scaricare in Italia decine di immigrati con dei voli charter non autorizzati… sappia che non c’è e non ci sarà alcun aeroporto disponibile”.

Cosa ne pensi?

Fonte: IlGiornale

Foto credit: IlGiornale