Un redivivo Berlusconi annuncia la rivoluzione di Forza Italia. Ecco cosa ha in mente

Ad 82 anni compiuti da poco (lo scorso 29 settembre), Silvio Berlusconi non ci pensa proprio a lasciare la politica. Anzi, è pronto a lanciare una rivoluzione per il suo partito, Forza Italia.

La necessità di una rivoluzione è dovuta principalmente a due fattori. Intanto il crollo di preferenze. Alle scorse elezioni del 4 marzo, Forza Italia ha raggiunto il 14% (non certo il suo massimo storico). A distanza di sette mesi, le intenzioni di voto danno il partito del Cavaliere al 7%, perdendo un 50% che probabilmente si è spostato verso la Lega.

Inoltre, sempre in rapporto alla Lega, c’è una seconda motivazione. Gli equilibri nel centrodestra sono giù cambiati alle elezioni, ma ad oggi sono rivoluzionati, con il partito di Salvini protagonista e Forza Italia dietro, ad arrancare, tallonata da Fratelli d’Italia. E questo, ovviamente cambia anche i rapporti di forza tra i due leader.

La svolta social anche sul piano del tesseramento, raccontano fonti azzurre, sarebbe arrivata durante il vertice di ieri a palazzo Grazioli. “Nelle prossime settimane – spiega chi sta lavorando al progetto – sarà creata una app che sostituirà di fatto la tessera tradizionale e offrirà una serie di servizi e strumenti di comunicazione per rafforzare l’azione politica di iscritti, militanti e simpatizzanti sul territorio, anche attraverso un maggior coordinamento sui social”.

L’obiettivo è modificare le modalità di adesione e dare la possibilità al semplice iscritto di essere “protagonista della battaglia politica, che ormai si svolge non solo nelle piazze ma soprattutto in quelle virtuali”. Arrivano anche le tessere a “prezzi popolari” per i cittadini che vogliono in qualche modo dare il proprio contributo a Forza Italia.

A parte parlamentari e consigliere regionali – che dovranno versare nelle casse del partito mille euro una tantum con la quale ottenere anche l diritto di voto nei prossimi congressi – infatti, i soci e i militanti non eletti potranno iscriversi al movimento azzurro donando soltanto 10 euro.

Intanto Forza Italia riparte dalla “contromanovra” che sarà discussa a partire da oggi a IdeeItalia, la convention organizzata a Milano da Mariastella Gelmini e che sarà aperta proprio da Berlusconi: “Il governo gialloverde sta mettendo in campo una legge di bilancio che va nella direzione sbagliata”, ha detto la capogruppo azzurra, “Noi ci aspettavamo una vera flat tax, uno choc fiscale, e invece abbiamo solo il reddito di cittadinanza, una paghetta di Stato. Forza Italia oggi sarà a Milano, per IdeeItalia, con il presidente Berlusconi per costruire una contromanovra che vada nella direzione del lavoro, dell’impresa e della crescita”.

Staremo a vedere l’efficacia della rivoluzione berlusconiana che passa, ancora una volta, dai media. E voi lettori cosa ne pensate? Diteci la vostra!

Fonte: Il Giornale

Fonte foto: VistaNet