Sorpresa nel Def. Revisioni anche sui ticket per le aziende sanitarie. Ora cresce la paura.

Le novità della manovra non riguardano soltanto i tagli delle pensioni, le tasse, i controlli fiscali, ma nel mirino anche i ticket per le esenzioni.

La manovra, infatti, prevede uno sforzo incredibile degli economisti per trovare le coperture necessarie, al fine di accontentare Di Maio e Salvini.

I dettagli su Il Giornale:

E tra queste “coperture” potrebbe esserci anche una forte e sostanziale “revisione” delle esenzioni e dei ticket sanitari. Non è solo una indiscrezione ma ciò che c’è scritto proprio nero su bianco sul Def: “Ferma restando la garanzia degli equilibri economico-finanziari del Ssn, sarà valutata una revisione della disciplina della partecipazione alla spesa sanitaria e delle esenzioni.

Nei prossimi vent’anni, l’Italia si troverà ad affrontare una serie di importanti problematiche attinenti al settore sanitario che se non gestite adeguatamente potrebbero avere rilevanti ripercussioni sul sistema”.

Parole molto chiare che di fatto potrebbero portare ad una totale rivisitazione delle esenzioni e dei ticket che riguarderebbe milioni di italiani. Insomma il governo se da un lato dà i soldi per il reddito di cittadinanza, dall’altro è pronto a togliere sul fronte delle esenzioni per il sistema sanitario. 

Cosa si nasconde dietro il termine “revisione”. Un mondo ancora da scoprire. E al momento, soprattutto per chi ha problemi di salute ed è agevolato dalle esenzioni, non si conosce quale sarà la soluzione la direzione da prendere.

In fin dei conti: questo Def porterà beneficio o svantaggio? L’assegno di Di Maio sarà solo una presa in giro perchè poi si pagherà tutto?

Fonte: ilgiornale

Foto: blastingnews