E’ allarme pomodori italiani: scatta l’allerta europea su un pesticida che è sulle nostre tavole. Fa attenzione così.

Nelle scorse ore è stato lanciato un allarme piuttosto significativo circa la presenza di pesticidi sui pomodori italiani.

A comunicarlo è stato il sistema comunitario di allerta rapida per gli alimenti e i mangimi (RASFF) dopo aver ricevuto una notifica su una partita di pomodori provenienti dall’Italia da parte delle autorità della Croazia dove il prodotto era destinato alla vendita.

L’insetticida in questione è la clorpirifos in concentrazione decisamente elevata. Esso era presente per un valore di 0,14 milligrammi per chilo, 14 volte superiore al limite massimo di residui (LMR) consentito, che è fissato a 0,01 milligrammi per kg-ppm (parti per milione).

Ci sono già degli studi sugli effetti dannosi che provoca sulla salute, in particolar modo sul sistema nervoso dei bambini.

In Usa è già stato messo al bando per uso privato, mentre in Europa ci sono degli strettissimi controlli.

“Inquieta davvero vedere come i prodotti incriminati siano di largo consumo sulle nostre tavole”, ha osservato il presidente dello Sportello dei Diritti.

Che ha aggiunto: “Diventa fondamentale, allora, tracciarli e identificarli ovunque si celino. Una battaglia, la piena tracciabilità di ogni ingrediente per garantire al massimo la tutela del consumatore e per raggiungere questo obiettivo è importante lavorare sempre di più anche su un fronte cruciale come quello della tracciabilità e dell’etichettatura”.

Fonte: Fanpage

Foto credit: nuovaperiferia