La Cassazione sta con Salvini: la sentenza sugli sgomberi fa fuori la sinistra clamorosamente. Dettagli bomba.

L’ultima sentenza della Cassazione accelera le procedure di sgombero.

Dopo aver accolto il ricorso di due società titolari di 50 appartamenti in due lotti tra Firenze e Sesto Fiorentino, l’assist al Viminale è presto fatto.

Secondo quanto sottolineato dalla Cassazione, infatti, le case occupate dovranno essere sgomberate in tempi brevi perché le “scelte attendiste potrebbero non garantire l’ordine pubblico e incentivare il disordine dove è più intollerabile il sopruso”.

L’arrivo di Salvini ha finalmente acceso un semaforo verde, rosso ormai da troppo tempo.

Nel caso specifico, l’ordine di sgombero è stato posticipato per sei anni dal prefetto e dal questore, al fine dichiarato di “evitare disordini“.

Così le procedure del Viminale potrebbero essere velocizzate. Eventuali ritardi potrebbero determinare degli effettivi risarcimenti per i proprietari degli immobili da parte del ministero dell’Interno.

Cosa te ne pare?

Fonte: IlGiornale

Foto credit: <Nuovosud