Shock: arrestato il sindaco amico di Saviano. Cosa faceva con gli immigrati e cosa c’entra lo scrittore di Gomorra.

Il sindaco di Riace, Domenico Lucano, finisce sotto i riflettori.

Questa volta non è per gli elogi del suo amico scrittore Saviano, ma perchè è finito ai domiciliari dopo l’arresto della Guardia di Finanza.

Alla sua compagna Tesfahun Lemlem è stato imposto, invece, il divieto di dimora.

La misura cautelare rappresenta l’epilogo di indagini approfondite della Procura della Repubblica di Locri.

La gestione dei finanziamenti erogati dal ministero dell’Interno e dalla Prefettura di Reggio Calabria al Comune di Riace, per l’accoglienza dei rifugiati e dei richiedenti asilo politico, rappresentano l’oggetto d’indagine.

Il sindaco, infatti, è accusato di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e fraudolento affidamento diretto del servizio di raccolta dei rifiuti.

Saviano, in precedenza, l’aveva indicato come “un miracolo di accoglienza”, nonchè come un modello da seguire per tutti.

Aveva invitato persino il comune calabrese, mediante un appello, ad effettuare donazioni in denaro.

Cosa ne pensi?

Fonte: Libero

Foto credit. Libero