Ci mancava solo l’imposizione della Rai. “Che nessuno intervisti Antonio Ricci”. Ecco chi lo censura ed esulta.

Antonio Ricci si scatena come una furia perché la sua intervista alla Rai viene cancella di punto in bianco. E tramite il suo staff fa sapere: “A pochi giorni dalla data fissata è giunta però un’imbarazzata telefonata dell’autore: tutto cancellato , dal momento che Andrea Fabiano, direttore di Rai2 ‘non gradisce la presenza di Ricci nei programmi del servizio pubblico’”.

Poi aggiunge: “L’editto Fabiano è una discriminazione gaglioffa e inconcepibile. Tra l’altro non sono neppure un dipendente Mediaset, ma un libero professionista senza vincoli di esclusiva. A me non piace comparire in Tv,

ma mi ero messo gratuitamente a disposizione del servizio pubblico per il debito di riconoscenza che provo tuttora per il mio Maestro Enzo Trapani, di cui sono rimasto, almeno fino a oggi, l’unico discepolo vivente”.

Clamorosa replica di Raidue ad Antonio Ricci. Dopo la protesta del papà di Striscia la Notizia per la censura alla sua intervista, il direttore di Raidue Andrea Fabiano emana un comunicato di fuoco.

“In merito a quanto dichiarato da Antonio Ricci, si precisa che a nessun dipendente o collaboratore di Rai2 è stato mai dato il consenso di chiedere una sua intervista per una trasmissione televisiva.

Un’eventuale richiesta al signor Ricci di questo tipo è stata dunque frutto di iniziative personali prive della necessaria autorizzazione preventiva”.

Tradotto: Ricci non lo vogliamo su Raidue. Il padre di Striscia, di sicuro, non starà zitto.

Fonte: Libero

Foto credit: vanityfair