Bullismo. Massacrano minorenne coetaneo per 100 euro. Poi i baby aguzzini pensano bene di fare il resto.

Orrore a Lignano Sabbiadoro, in provincia di Udine. Un minorenne è stato letteralmente massacrato in spiaggia per 100 euro nella notte tra il 15 e il 16 luglio.

I due aggressori sono stati identificati dalla polizia, a due mesi di distanza dall’accaduto, dopo aver scoperto sui social il video del pestaggio.

Gli investigatori della Squadra Mobile di Udine hanno individuato prima la vittima che era sulla spiaggia insieme ad alcuni amici.

I due coetanei lo hanno notato e, dopo che questi si è allontanato dal suo gruppo, lo hanno aggredito a calci e pugni, rapinandolo di tutti i soldi, circa 100 euro.

“Ti vuoi fare male? Allora dammi il tuo telefono e i tuoi soldi. Muoviti. Ti uccido, il tuo telefono e i tuoi soldi”, gli avrebbe detto uno dei due baby-aggressori.

L’altro, invece, riprendeva tutta la scena con il suo cellulare, come se fosse quella di un film. Assurdo. La vittima dell’aggressione ha subìto un intervento chirurgico alla mandibola.

Si ringrazia gli agenti della polizia che, ancora una volta, grazie al loro lavoro hanno permesso
una svolta alle indagini.

Fonte: Il Giornale

Foto credit: infondonews