In Italia le ragazze aprono le gambe a chiunque: l’inchiesta di Striscia sulle donne musulmane spiazza. Dettagli orribili.

Risale all’anno scorso un’inchiesta di Striscia la notizia che continua a far discutere.

La giornalista Rajae ha voluto indagare sulla ragione per la quale le donne musulmane, nonostante gli anni trascorsi in Italia, non parlino l’italiano.

Tra le tante astenutesi e quelle che hanno dichiarato di accontentare solo i mariti, c’è anche chi si è spinta un pò oltre nel commento alla gente del BelPaese.

“Noi non abbiamo niente da imparare qui. Hai visto come sono le ragazze qui? Io ho due figlie, non esiste che le educhi qui“, tuona una donna musulmana.

Ma quando l’inviata di Striscia le chiede il perchè, lei rincara la dose: “questo Paese è sbagliato. Se educo mia figlia qui, finisce che apre le gambe a chiunque”.

Le dichirazioni continuano a suscitare clamore e ad essere utilizzate da molti per sostenere l’inconciliabilità tra la nostra cultura e la loro.

La rappresentante dell’associazione “Unione mamme musulmane italiane”, però, invita le donne ad imparare l’italiano e vivere bene nel Paese in cui vivranno senz’altro a lungo.

Dunque consiglia: “abbattete le barriere e allontanate la pigrizia”.

Fonte: Striscialanotizia

Foto credit: Vvox