Colpo di scena. Aquarius campa con i soldi degli italiani. Scoperta la Regione buonista che finanzia l’Ong e tifa migranti.

Ci sono anche soldi italiani nella galassia che si muove attorno alla ormai famosa nave Aquarius.
L’Aquarius campa anche con i soldi dei contribuenti italiani.

Il consigliere leghista in Regione Toscana Jacopo Alberti ha svelato il “dettaglio” sui finanziamenti che la Regione da sempre “rossa” e governata da Enrico Rossi, ex Pd, versa alla Ong Sos Mediterranée, attiva sulla nave che negli ultimi 3 mesi è entrata in conflitto con il governo italiano per far sbarcare migranti sulle nostre coste.

Tra i soci fondatori di Sos Mediterranée Italia c’è pure “la Cooperazione allo sviluppo dei paesi emergenti” (Cospe) onlus, nata nel 1983 la cui sede nazionale è a Firenze.

A questa Onlus la regione Toscana avrebbe elargito diversi finanziamenti in passato, anche mentre la Aquarius scorrazzava nel Mediterraneo alla ricerca di clandestini.

Alberti accusa: “Queste organizzazioni non governative hanno fatto sostanzialmente i tassisti del mare negli ultimi anni. Ritengo fuori luogo che la Toscana contribuisca per una cifra importante: nel 2017 ha erogato a Cospe 434mila euro.

Secondo noi è eccessivo, controllerò i documenti per vedere se i progetti finanziati hanno prodotto qualcosa. Pensiamo che questa cifra debba essere destinata alle famiglie toscane in difficoltà economica”.

Qualcosa non quadra. Voi cosa dite?

Fonte: Libero

Foto credit: ilmessaggero