Gli effetti bomba del decreto: quanti ne manda a casa Salvini. Ovazioni per lui. Sinistra impanicata.

Il decreto sicurezza e migranti, fortemente voluto da Matteo Salvini, si rifletterà senza dubbio sulle richieste per il diritto d’asilo.

E’ ancora prematuro definire esattamente gli effetti che avrà il dl del ministro dell’Interno, soprattutto per l’abrogazione del permesso di soggiorno “per motivi umanitari”, ma dei numeri relativi ad “oggi” ci sono già.

Grazie a quel tipo di permesso sono rimasti in Italia circa 60 mila immigrati dal 2015 a oggi, più di un quarto del totale.

Un gruppo che vale, come sottolinea Libero, circa il 30% di tutti i permessi di soggiorno concessi nel 2018, prima che Salvini arrivasse al Viminale.

Ma l’effetto Salvini si era già mostrato dopo le diverse restrizioni imposte dal leader del carroccio, che avevano determinato un calo di sette punti sulle concessioni dei permessi.

Pare, dunque, che il taglio del 30% dei permessi sia già stato chiuso inn cassaforte dal Viminale.

Da gennaio a oggi hanno goduto del permesso umanitario 16.755 immigrati. Con l’introduzione del decreto sicurezza, la sforbiciata dovrebbe riguardare circa il 10% con l’obiettivo del 30%, quindi almeno 3500 immigrati.

I numeri parlano sempre.

Quello che dicono in questo momento, però, piace molto alla maggiorparte degli italiani. Salvini, infatti, nei sondaggi continua a volare.

Fonte: Libero

Foto credit: Libero