Immigrato rapisce 15enne, lo droga e poi lo violenta. Il blitz dei militari: cosa trovano a casa sua.

Una vicenda molto grave ai danni di un adolescente si è registrata a Barletta.

Un venezuelano di 53 anni ha avvicinato un ragazzino di 15, anche lui straniero, lo ha drogato e poi stuprato.

Le indagini sono partite quando il padre del 15enne ha di impedire che i due si frequentassero, poichè il rapporto era già segnato dal consumo di droga.

Dopo aver picchiato il venezuelano, ha messo alle strette il figlio costringendolo a dirgli la verità: così la confessione sullo stupro.

I Carabinieri hanno effettuato le dovute analisi, accertando quanto confessato dal ragazzo.

All’interno della sua abitazione gli inquirenti hanno trovato cocaina, hashish, giochi erotici e due cellulari contenenti del materiale foto e video di carattere pedopornografico.

Il pedofilo, per giunta, era già stato accusato di maltrattamenti, per cui aveva ricevuto l’obbligo di dimora a Barletta.

Fonte: Tgquotidiano

Foto credit: IlGiornale