Il grande giorno. Il DL Salvini pronto per essere presentato al Consiglio dei Ministri. Nessuna modifica sul tema migranti.

A metterci marchio e faccia è il partito della Lega rappresentato dal Ministro dell’Interno. Nessuna modifica, ma Salvini va per la sua strada.

Roma. Un grande giorno potrebbe essere per Matteo Salvini. La svolta che tanto aspettava potrebbe avere esiti positivi nella mattinata di oggi.

I dettagli su Il Giornale:

Il testo sulla sicurezza è stato limato in più punti, tenendo conto dei rilievi dei tecnici del Quirinale. Non è un segreto che il presidente Mattarella abbia seguito, con qualche preoccupazione, la nascita e lo sviluppo del provvedimento. Il Colle ha sottolineato i punti che rischiano di non essere costituzionali e ha espresso anche dubbi sul merito di alcune questioni.

Più delicata, invece, la parte sull’immigrazione. Viene spiegato da fonti qualificate che Salvini – mentre i tecnici lavorano sul testo – non ha voluto si apportassero modifiche sostanziali.

Ponendo diversi paletti, prima di tutto riguardo l’espulsione per i richiedenti asilo che si macchiano di gravi reati, ma anche puntellando la misura che prevede la revoca della cittadinanza in caso di gravi reati di terrorismo. Eppure proprio la parte del decreto che tocca il tema dell’immigrazione rischia di creare più di una grana nell’alleato di governo, il M5s.

Cosa accadrà nel momento della presentazione del “dl Salvini”? Questo è ancora da vedere ma i presupposti non sono dei migliori, visto e considerato, che lo stesso Salvini non ha molti amici nel M5S sulla questione migranti.

Fonte: ilgiornale

Foto: informazioneconsapevole