Savona minaccia ancora l’Europa: “se ci bocciano questo siamo pronti a tutto, anche a…” Bomba micidiale.

Il nome Savona continua a rimbombare in Europa.

Il pericolo che arrivi una bocciatura alla prossima manovra di Bilancio dell’Italia, da parte della Commissione europea, è ancora viva e il BelPaese inizia a pensare a cosa accadrebbe in quel caso.

Il ministro Savona, infatti, non ha alcuna intenzione di farsi cogliere impreparato. Per questa ragione, infatti, si sta attrezzando per qualsiasi evenienza.

Ospite di Lucia Annunziata a RaiTre ha detto: “Spetterà al Parlamento decidere cosa fare ma è necessario un gruppo dirigente pronto a qualsiasi evenienza”.

Un piano B, dunque, c’è ed è molto probabile che riguardi il fatidico allontanamento dall’area euro dell’Italia.

Ai tecnici del ministero dell’economia…Savona indirizza il suo messaggio:

“Non spetta ai tecnici decidere cosa fare, ma alla politica. I 50 miliardi ci sono, ma non vengono investiti in Italia, per questo bisogna fare delle riforme ma se convinciamo i mercati e l’Europa ci dà una mano, riusciamo a finanziare i nostri piani con i nostri soldi”.

Cosa ne pensi?

Fonte: Libero

Foto credit: Libero