Crisi istituzionale: il decreto immigrazione può far crollare tutto. Salvini snobba Mattarella ma lui..

Il decreto immigrazione continua a tenere banco.

Ebbene, potrebbe essere proprio la causa di una crisi istituzionale dagli esiti imprevedibili.

Perchè?

A sottolinearlo è l’Huffington Post, secondo cui Salvini avrebbe dato ordine ai suoi collaboratori di non far trapelare alcuna indiscrezione fino a decreto ultimato.

Dunque, al Quirinale non arriverà alcuna bozza. Cosa che è sempre accaduta al Viminale.

Il timore scattato al Colle è che la presidenza della Repubblica possa essere trasformata nel grande bersaglio della crociata salviniana, qualora Mattarella non volesse firmare il decreto immigrazione.

E, tra l’altro, i Cinque stelle pare non vogliano dare alcun consiglio al ministro dell’Interno che attenui la durezza delle sue proposte.

E i presupposti che scoppi una bomba ci sono tutti.

D’altra parte questi sono solo alcuni dei punti del decreto: la revoca della cittadinanza italiana concessa agli stranieri per reati sempre più numerosi, la sospensione del processo di cittadinanza in casi fissati dal decreto, la restrizione dei permessi umanitari.

Cosa accadrà?

Fonte: Libero

Foto credit: Libero