Provate ad andare nei Paesi islamici senza documenti: ecco cosa accadrebbe. La notizia sciocca tutti.

Il pugno duro del nuovo governo sta facendo molto discutere, sebbene abbia l’obiettivo di fare un pò di ordine, dare maggiore sicurezza agli italiani ed evitare che ci siano altri morti in mare.

Gli immigrati che giungono nel nostro Paese illegalmente difficilmente hanno dei documenti che consentano di identificarli. Questa sembra davvero essere diventata la nornalità.

Ma cosa accadrebbe, invece, se giungessimo noi in alcuni Paesi come Marocco, Algeria, Egitto, Pakistan o Nigeria senza documenti?

Il Populista ha spiegato cosa richiedono loro per entrare nei loro confini.

“Regolare passaporto che deve avere necessariamente almeno due pagine libere per le eventuali annotazioni del paese d’entrata,oltre al passaporto con le due pagine libere richiedono cosa vieni a fare nel nostro paese? Come provvederai al tuo sostentamento,in alcuni casi vogliono sapere quale banca hai e quanti soldi hai in deposito

Per avere un visto d’entrata si deve fare regolare richiesta nelle loro ambasciate o consolati dislocati sul nostro territorio nazionale.”

Quanto accade nel BelPaese non verrebbe concesso da nessun Paese, compreso quello che si dichiara il più solidale in assoluto.

Qui vitto, alloggio e sanità gratuita sono la base della nostra offerta agli immigrati.

Provateci, adesso, a sostenere che l’Italia sia un Paese razzista.

Foto credit: IlPopulista

Fonte: IlPopulista