La sinistra non si smentisce mai. Ecco cosa ha fatto per dare casa agli immigrati. La Lega insorge.

Tanto per cambiare il Pd non si smentisce“. Inizia così l’accusa che la Lega rivolge al governatore della Toscana, Enrico Rossi.

Al centro del dibattito una convenzione di Rossi, che “prevede un accordo fra Asl e Regione allo scopo di trovare immobili da mettere a disposizione degli immigrati”.

Elisa Montemagni, capogruppo della Lega al Consiglio regionale toscano, accusa Rossi di non “pensare a risolvere le tante problematiche dei nostri corregionali“, ma di preoccuparsi più degli stranieri

E dice: “Dopo quattro anni, la sinistra non cambia musica, ma anzi ribadisce il suo colpevole disinteresse verso le svariate problematiche che, quotidianamente, assillano i toscani”.

E prosegue: “le criticità abitative sono presenti in gran numero nella nostra regione, vista pure la penuria di case popolari.

Ma nei confronti degli immigrati ci s’ingegna col massimo impegno e magari, finirà, che alcuni immobili dell’Asl verranno destinati non certamente a chi è nato e cresciuto sul nostro territorio“.

Lo scontro tra Lega, centrodestra e sinistra toscana potrebbe presto arrivare ad un nuovo capitolo. E chissà se le elezioni del 2020 porteranno ad uno storico ribaltone.

“La Lega è costantemente determinata a supportare i cittadini toscani, mentre un Pd sempre più privo di buonsenso appare sordo agli appelli dei nostri concittadini, focalizzando, viceversa, la sua attenzione sui presunti profughi; fortunatamente, il 2020 si avvicina ad ampie falcate”.

Fonte: Il Giornale

Foto credit: ilfattoquotidiano