Salvini è un trionfo dietro l’altro. Ecco cosa succede dietro le quinte quando c’è lui. Quello che nessuno sa.

Svelato solo ora l’accattivante retroscena, quello che nessuno sa. E’ accaduto durante il programma di Giovanni Floris.

L’ovazione del pubblico presente in studio al Ministro degli Interni, Matteo Salvini, l’ha dice lunga, ma non è tutto.

La verità è che il leader della Lega, ospite di DiMartedì su La7, ha stracciato gli ascolti e il suo collega vicepremier Luigi Di Maio, presente pochi minuti prima di lui.

I dati sono stratosferici e vanno presi ed interpretati uno per uno. Innanzitutto, la media di telespettatori che ha seguito il vicepremier leghista è stata del 9%, contro il 6,8% del suo omonimo grillino.

Ma è la progressione a lasciare di stucco. Quando Di Maio arriva in studio, dopo 5 minuti, lo share è del 3%. Dopo altri 5 minuti si passa al 6% e si arriva a toccare il 7,2% in chiusura di intervista.

Dopo la copertina comica di Gene Gnocchi è la volta di Salvini e qui esplode tutto: il leghista raccoglie uno share del 7% e lo porta al 9,5% in 20 minuti.

Dopo circa 40 minuti di intervista, il Ministro lascia lo studio e di colpo lo share crolla al 5%. Sbalorditivo. Questo è un vero e proprio tributo. Più chiaro di così, si muore!

Fonte: Libero

Foto credit: formiche