Ma non si smentiscono mai? Questo Politico del PD appena eletto finisce nei Guai! Cosa faceva coi Soldi Nostri…

Questa notizia ci fa ben capire di chi stiamo parlando quando abbiamo a che fare col PD.
Anche se la notizia è di un po’ di tempo fa, le cose oggi come oggi non è che siano così migliorate.
Ecco infatti a Napoli cosa accade, ma è qualcosa che abbiamo visto accadere un po’ in giro per l’Italia.

Sì, perché a Napoli, un consigliere Pd finisce in carcere: avrebbe estorto denaro in modo mafioso
Secondo la Procura, insieme a un altro dipendente, avrebbe chiesto soldi extra. In cambio non avrebbe fatto scoppiare proteste tra i lavoratori infuriati per ritardi nello stipendio

Su La Stampa infatti leggiamo che:

Guerriero è finito in cella insieme a Tommaso Del Gaudio, 47 anni, responsabile dei lavoratori della Dhi, azienda che gestisce il servizio di raccolta rifiuti a Santa Maria Capua Vetere.

Secondo la Direzione distrettuale antimafia di Napoli i due arrestati, dipendenti dell’azienda, avrebbero estorto ai vertici della Dhi delle somme di denaro con la minaccia di provocare proteste tra i lavoratori. In questo modo, tra aprile e giugno, avrebbero guadagnato tremila euro in più rispetto al loro stipendio legittimo.

Le indagini sono partite ad aprile dopo una protesta di 24 ore dei dipendenti della società che lamentavano ritardi negli stipendi. Il Comune di Santa Maria Capua Vetere multò la Dhi per decine di migliaia di euro. Approfondendo, i magistrati si sono convinti che Guerriero e Del Gaudio avrebbero a questo punto minacciato l’azienda di nuove proteste. Del Gaudio, detto «Masino», fa parte della famiglia dei cosiddetti «Bellagiò» e avrebbe grande influenza sui lavoratori grazie alla sua caratura criminale. Qualche mese fa era stato arrestato, e poi scarcerato, con l’accusa di aver sparato a un esponente della famiglia rivale dei Fava mentre si trovava a bordo di un’auto aziendale.

Presunta vittima in questa occasione, la Dhi è un’azienda già in passato finita nell’occhio del ciclone. A marzo il titolare, Alberto Di Nardi, finì in carcere (poi ai domiciliari) con l’ex sindaco di Maddaloni Rosa De Lucia per un appalto.

Insomma non si smentiscono mai!
Voi cosa ne pensate?
Diteci la vostra! Grazie.

Foto Credits: La Stampa