A Genova dopo il decreto ci sarà anche il nome del Commissario. Passo avanti per il Ponte Morandi.

E’ stato il Governatore della Liguria, Giovanni Toti, a condividere quello che si sta facendo per la ricostruzione del Ponte Morandi.

Ora bisogna dividere i ruoli, afferma Toti, che in conferenza era solo con Giuseppe Conte e il Sindaco Bucci di Genova. Assente il Ministro Toninelli.

I dettagli su Il Giornale:

“Autostrade avrà il compito di interloquire con il commissario straordinario – ha dichiarato Toti – Il passo che abbiamo fatto oggi è stato di condividere un decreto che divide le competenze fra enti locali e governo centrale”. “Proficuo” e “collaborativo” così il premier Conte ha definito l’incontro in una nota: “È servito a valutare tutti i dettagli delle previsioni che sono inserite nel decreto emergenza”.

“Abbiamo tutti un unico obiettivo: ricostruire il Ponte più bello e più sicuro di prima e restituirlo a Genova nel più breve tempo possibile. Mi piace ricordare la compattezza e la rapidità con cui questo governo, da subito, ha affrontato la tragedia di Genova, ponendovi la sua massima e costante attenzione” ha concluso Conte.

Autostrade per l’Italia, intanto, ha annunciato un’operazione trasparenza sul proprio operato: sul sito www.autostrade.it sono state pubblicate una serie di schede informative che hanno come “obiettivo quello di fare chiarezza su alcuni dei temi più rilevanti nel dibattito seguito alla tragedia di Genova”.

Infatti, la società ha reso note, al fine di proteggersi, una nota in cui sono state esposte e documentati tuttti gli interventi che ha avuto il Ponte nel corso degli anni passati. Cosa poco utile visto che ora si procederà in base al governo.

Fonte: ilgiornale

Foto: farosiroma