Vi ricordate dello Straniero ferito nella sparatoria di Macerata? Da non credere! Ora è stato arrestato per questo motivo

Vi ricorderete sicuramente dei fatti di Macerata che sconvolsero tutti.
L’omicidio della giovane Pamela e poi tutto quello che ne è conseguito.
Una sparatoria fatta da un italiano contro i migranti.

Lo straniero che rimase ferito in quella sparatoria nascondeva un losco segreto.
Ecco infatti cosa è successo.

Su Libero Quotidiano leggiamo che:

Gideon Azeke, il nigeriano coinvolto nella sparatoria di Luca Traini per le vie di Macerata, è nei guai. Il 3 febbraio il 27enne è stato ferito da Traini che, caricata la sua Glock, ha deciso di vendicare l’omicidio di Pamela Mastropietro, sparando all’impazzata ai cittadini di colore che incontravano il suo percorso. Già all’epoca Azeke è fuggito dall’ospedale in cui è stato ricoverato per una ferita alla gamba destra.

Ma oggi c’è di più, quell’innocente straniero che credevamo fosse, non è poi così innocente: Azeke, sospettato di vendere droga, è stato fermato in zona Convitto dagli agenti in borghese – rivela Il Resto del Carlino -ma all’alt dei poliziotti ha reagito con violenza, tentando la fuga e ingoiando l’involucro, probabilmente contenente la droga che stava consegnando. Così è stato arrestato per resistenza e violenza a pubblico ufficiale ed è sospettato di spaccio, anche se l’accusa non è stata ancora formalizzata.

Il giovane nigeriano è arrivato due anni fa in Italia, portandosi dietro precedenti proprio per spaccio. Nel corso delle operazioni di questa mattina, che hanno portato all’arresto di un altro 40enne del Gambia, sono rimasti feriti due agenti della Polizia.

Insomma, all’epoca la sinistra fece giustamente un casino.
E oggi invece?
Cosa dice la sinistra di tutto ciò?

Voi cosa ne pensate?
Diteci la vostra!
Grazie.

Foto Credits: Qui