Salvini e l’ennesima minaccia sui muri: “Salvini stai attento.” Si indaga.

La Lega si schiera dalla parte delle Forze dell’ordine e chiede giustizia. La democrazia sta creando solo violenza.

Un muro con pistole e teschi e poi la frase che avverte il vicepremier leghista di stare attento. Se questo non è preoccupante allora come vogliamo chiamarlo?

Leggiamo Il Giornale:

Mancano poco più di dieci giorni alla celebrazione della “Pontida del Sud”, il raduno della Lega Campagna in programma i prossimi 29 e 30 settembre, in provincia di Salerno, che – già nei giorni scorsi – ha sollevato fiere polemiche e appelli contro la sua celebrazione.

E l’atmosfera, nel centro salernitano, inizia a farsi pesante. Nel fine settimana, infatti, il gruppo locale che fa capo al partito del ministro dell’Interno Matteo Salvini, ha denunciato che in città sono apparse scritte minacciose all’indirizzo dei leghisti.

Su uno dei muri del centro storico del comune di Campagna, una mano che per ora è ancora anonima – ha disegnato un teschio, una pistola e ha scritta: “Salvini stai attento”.

E non è la prima volta che i leghisti sul territorio di Salerno denunciano fatti di questo tipo. Loro si dicono fiduciosi nelle forze dell’ordine, ma già qualche tempo fa una scritta inquietante suscitò polemiche: “Salvini e Di Maio dovete fare la fine di Aldo Moro!”

Fonte: ilgiornale

Foto: ilgiornale