Dovrebbe essere già espulso e invece continua a fare danni in Italia. La solita storia che si ripete.

A Piacenza un marocchino continua a molestare i clienti. Ma da quanto dicono gli agenti non dovrebbe essere in Italia.

Un episodio di violenza. Ancora. Gruppo di amici in cooperativa è stato aggredito così improvvisamente dall’uomo con un posacenere. Senza alcun motivo.

I dettagli su Il Giornale:

Le sue intemperanze sarebbero poi proseguite, con tanto di urla e pesanti offese. A nulla sono serviti i tentativi di farlo calmare, tanto che è stato necessario contattare le forze dell’ordine.

Sul posto sono sopraggiunti i carabinieri del nucleo operativo radiomobile, che hanno bloccato il marocchino e lo hanno condotto in caserma, riportando finalmente la calma.

Giunto al comando provinciale, il magrebino è stato denunciato per ubriachezza molesta. Tuttavia, durante il controllo delle sue generalità, è emerso qualcosa di ben più grave. Il 23enne risultava infatti irregolare sul territorio nazionale e per questo era stato colpito da un decreto d’espulsione, intenzionalmente ignorato.

Uomo violento con precedenti. Ma è chiaro che il mandato di espulsione lo ha ignorato fin da sempre. Intanto il caso resta in man alle autorità che procederanno immediatamente alla sua condanna.

Fonte: ilgiornale

Foto: butac