Caso Diciotti, tutti con il ministro. Anche gli elettori di sinistra dicono sì ai porti chiusi. Salvini: buonsenso.

La linea dura del governo sui migranti paga in termini elettorali.A dimostrarlo un sondaggio pubblicato da Repubblica (Demos). Da essi si evidenzia che il 54% degli italiani è a favore dei porti chiusi.

Un italiano su due, quindi, sposa la fermezza di Matteo Salvini. Prevalentemente sono elettori della Lega (85%), ma anche del M5S (75%) e Forza Italia (63%). Tra gli elettori del Pd è d’accordo solo il 18%, anche se bisogna registrare quasi un quarto di chi ha votato centrosinistra apprezza il ministro dell’Interno.

Se il fronte degli elettori Lega-M5S è compatto, c’è da evidenziare che un quinto degli elettori di centrosinistra sta con Salvini, così come il 55% dei cattolici.

Sul fronte migranti, quindi, possiamo dire che Salvini è in una botte di ferro. Gli italiani lo seguono. E la Lega cresce più del Movimento 5 Stelle. Oggi il partito di Salvini è il primo in Italia, per grado di consensi.

Secondo il sondaggio di Demos ha superato di poco il 30%. Mentre il M5s è sceso al 29,4%. I grillini, dunque, hanno perduto più di 3 punti, rispetto alle elezioni del 4 marzo. E poco meno di 2, negli ultimi 4 mesi. Lega e M5s insieme, dunque, sfiorano il 60%. Il Pd è fermo al 17%. Sempre secondo il sondaggio l’esecutivo gode del 62% della fiducia.

Anche Nando Pagnoncelli, sul Corriere della sera, evidenzia i dati favorevoli: “La linea di Salvini e la sua conduzione del caso sono condivise dalla larga maggioranza: oltre il 60% apprezza le scelte, solo un quarto degli elettori è critico.

Si tratta di un consenso diffuso, che si massimizza tra gli elettori leghisti (86%), ma rimane elevatissimo anche tra i pentastellati (74% in accordo, 20% critico), e maggioritario anche tra chi ha scelto Forza Italia e FdI (72%)”.

Il Ministro degli Interni , Matteo Salvini, commenta così: “Secondo i dati del Corriere, la maggioranza degli italiani condivide la scelta di impedire lo sbarco di immigrati salvati in mare e si oppone all’indagine che mi accusa di essere un “sequestratore”.

Dei sondaggi mi fido poco, ma andando in giro, parlando e ascoltando, sento il consenso a quanto stiamo facendo per difendere i confini e fermare barconi e barchini, anche da parte di tanti elettori del Pd (che magari cambieranno idea). Non linea dura, ma semplice buonsenso. Avanti così!”.

Fonte: Il Giornale

Foto credit: ilgiorno