“Vogliamo i soldi” le immigrate li pretendono a morsi, graffi e… La protesta shock mai vista prima. I dettagli.

Nel Siracusano si è registrata una protesta degna di nota ed attenzione, soprattutto per il suo carattere insolito.

Le donne migranti accolte dal centro d’accoglienza per extracomunitarie presso il Cenacolo Domenicano, hanno scatenato una rivolta per il pocket money.

Si è reso necessario l’intervento delle forze dell’ordine poichè le donne si erano barricate nella struttura, impedendo l’entrata e l’uscita degli operatori dalla struttura.

Le giovani donne, tutte in attesa di riconoscimento dello status di rifugiato, hanno messo su la protesta poichè pare non ricevessero da mesi le somme previste per loro piccole spese personali.

Le donne che presidiavano l’ingresso principale sono arrivate a minacciare coi bastoni i Carabinieri o ad obbligare le donne in gravidanza a stendersi davanti alle barricate per impedire che le spostassero.

Nonostante tutto, però, i militari hanno scavalcato il muro di cinta, venendo comunque aggrediti con bastoni, morsi, calci e graffi.

Le responsabili delle aggressioni sono state subito accompagnate in caserma mentre altre sono fuggite a piedi, si sono nascoste nei fienili della zona ma sono state scoperte e comunque accompagnate in caserma.

Sono state arrestate, infine, per lesioni e resistenza a pubblico ufficiale e accompagnate presso il carcere femminile catanese di Piazza Lanza.

Foto credit: IlPopulista

Fonte: IlPopulista