Macron e Merkel tramano contro l’Italia. Svelato il piano micidiale per far saltare Salvini. I dettagli.

Stando alle voci circolanti proprio in queste ore, più che un’impressione, pare che sia stato sgamato il piano bomba che Germani e Francia tenevano segreto per rafforzare il loro asse e per rispondere ai pericoli rappresentati dall’Italia, e dal Gruppo Visegrad.

Che questo piano possa funzionare, è un altro problema. Azni, è anche possibile che produca l’effetto contrario trovando un’opposizione ancora più forte da parte dei Paesi che scalpitano contro le direttive di Berlino, Parigi, e, in ultima analisi, Bruxelles.

Di cosa si tratta. Il commissario tedesco al Bilancio, Guenther Oettinger, intervistato al quotidiano Haldelsblatt ha dichiarato: “La cosa migliore sarebbe un presidente della Commissione tedesco e un bravo francese alla testa della Banca centrale europea“.

Quello che si profila è quindi un quadro che la cancelleria tedesca Merkel aveva già progettato, e cioè quello di proporre al Partito popolare europeo la candidatura dell’attuale capogruppo all’Europarlamento, Manfred Weber come “candidato di riferimento per le elezioni europee di maggio”. Un piano che avrebbe come step successivo quello di diventare presidente della Commissione.

L’idea è che Francia e Germania abbiano intenzione di proseguire nella diarchia che ha contraddistinto, fino a questo momento, l’Unione europea. A Bruxelles, si sentono accerchiati dagli euroscettici.

Sia la Merkel e sia Macron temono di perdere il loro potere e di soccombere di fronte alle nuove istanze proposte dai movimenti sovranisti e generalmente euroscettici.

Ma forse, sia i tedeschi e sia i parigini dimenticano un punto fondamentale: l’Italia è tornata ai vertici. Ed ora non si scherza più con i giochi di potere! Siete d’accordo?

Fonte: Il Giornale

Foto credit: milanofinanza