La linea dura di Salvini sull’immigrazione funziona. E come. Lo ammette anche Frontex. Numeri mai visti prima.

La linea dura del Ministro degli Interni, Matteo Salvini, che sta portando avanti sul tema dell’immigrazione funziona.

E ora lo dice pure Frontex, l’Agenzia europea della guardia di frontiera e costiera, mostrando numeri esponenziali.

Il numero di migranti arrivati in Italia attraverso la rotta del Mediterraneo centrale, infatti, in agosto è sceso a circa 1500, in calo del 62% da agosto 2017. I dati di Frontex sono chiari e non hanno bisogno di tanti commenti.

L’agenzia, poi, aggiunge che il numero totale di immigrati rilevati su questa rotta nei primi otto mesi del 2018 è sceso a circa 19600, l’80% in meno rispetto a un anno fa.

Ma non finisce qui. Perché i numeri si fanno ancora più specifici. Nei primi otto mesi del 2018, il numero di attraversamenti irregolari di confine verso l’Ue attraverso le prime quattro rotte migratorie è diminuito del 40% da un anno.

Le politiche internazionali e gli accordi stipulati con la Tunisia e i duri braccio di ferro, quindi, mostrano già i loro frutti nei primi mesi di vita di questo governo.

La linea di Matteo Salvini sull’immigrazione sta funzionando. Chiudere i porti funziona. Gli sbarchi sono diminuiti drasticamente.

Caso del tutto contrario in Spagna: il numero di migranti che hanno raggiunto il Paese è più che raddoppiato rispetto allo stesso mese dell’anno precedente. Vorrà dire che in Europa saranno in molti a doversi ricredere sull’operato del vicepremier Salvini.

Fonte: Il Giornale

Foto credit: vivimazara