Scatta l’arresto in pieno centro per ladre rom. Ecco cosa usavano per attrarre italiani e turisti.

Arrestate in pieno centro due donne nomadi che ne pensavano una più del diavolo per borseggiare passanti e turisti.

Considerate, per l’appunto, due ladre seriali che si fingevano essere turiste arabe in villeggiatura a Milano per borseggiare i malcapitati.

Le due malviventi, di 20 e 37 anni e con una sfilza di precedenti penali, sono state arrestate dalla polizia meneghina dopo aver messo le mani nelle tasche di una turista cinese in piazza Duomo, privata del portafoglio e di qualche centinaio di euro.

Il fatto risale al primo pomeriggio di mercoledì, quando la turista è stata avvicinata dalle due malviventi vicino alla Rinascente.

Le rom di origine bosniaca hanno usato uno stratagemma, vestendosi come due ricche donne arabe: velo, turbante, borsa e pure occhiali firmati.

Pensavano così di passare inosservate, almeno agli occhi delle locali forze dell’ordine. Ma, purtroppo per loro, così non è stato. E per questo, il ringraziamento va come sempre agli agenti che continuano a fare bene i loro lavoro per la sicurezza degli italiani.

Un agente in borghese in servizio le ha notate e si è insospettito, seguendole con lo sguardo fino a beccarle in flagranza di reato. Detto, fatto: per le due ladre rom è scattato l’arresto.

Fonte: Il Giornale

Foto credit: ilgiornale