Sul caso Tubercolosi Salvini affonda la sinistra: “per anni ha permesso che” e dà un colpo micidiale.

Sull’allarme Tubercolosi in Italia, il Ministro degli Interni, Matteo Salvini, ha le idee molto chiare e punta il dito contro chi ne è responsabile e colpevole.

Sul suo profilo Facebook scrive: “Immigrato malato e in fuga, forse inconsapevole della gravità della sua condizione. Quanti casi come questo?”.

Il riferimento è al caso di cronaca, venuto alla ribalta proprio in queste ore, relativo alla fuga di un immigrato malato di tubercolosi dal centro di accoglienza.

E Salvini rincara: “Purtroppo la tubercolosi è tornata a diffondersi, gli italiani pagano i costi sociali e sanitari di anni di disastri e di invasione senza regole e senza controlli”.

In Veneto, infatti, è allarme: solo a Vicenza sono stati registrati 40 casi di infezione dall’inizio dell’anno.

Salvini, in conclusione del post, scrive: “Dicevano che eravamo cattivi, allarmisti, pericolosi… Ce l’ho messa e ce la metterò tutta per invertire la rotta”.

Ribadiamo ai buonisti, ai radical chic di turno: prima il bene e la sicurezza in toto degli italiani! Siete d’accordo? Diteci la vostra.

Fonte: Libero

Foto credit: nordmilano