Mattarella non si smentisce mai. Una brutta voce: ecco cosa esige da Salvini. Lo inguaia così?

Si susseguono molteplici, uno dopo l’altro, gli attacchi della magistratura, e della sinistra in generale, a Matteo Salvini.
Il leader della Lega sempre più bersagliato da tutti.

Ora ci si mette anche il capo di stato.
Mattarella ovviamente non si smentisce mai in questi casi.

Su Libero Quotidiano leggiamo infatti che:

Non dice nulla Sergio Mattarella ma al Quirinale si sa bene quanto il presidente della Repubblica sia irritato per gli attacchi di Matteo Salvini alla magistratura sul caso del sequestro dei fondi alla Lega. Il capo dello Stato ha spiegato ai suoi collaboratori, secondo quanto riportano alcune fonti a Repubblica, che parlerà quando sarà il momento giusto per farlo.

Si mormora che Mattarella possa parlare tra un paio di giorni per dare il tempo al ministro dell’Interno di correggere il tiro cosa che peraltro Salvini ha puntualmente fatto oggi 8 settembre parlando da Cernobbio. Intanto il presidente della Repubblica ha fatto partire il messaggio: trovate il modo di spegnere l’incendio.

Anche perché Mattarella tra i suoi ruoli è garante della Costituzione e capo del Csm. E il suo pensiero riecheggia nelle parole di Giovanni Legnini, vicepresidente del Csm: “Ho letto espressioni che, anche per le modalità con le quali sono state rese, risultano lesive del prestigio e dell’indipendenza dell’ordine giudiziario e si pongono in contrasto con il doveroso rispetto delle prerogative che si deve a ciascuno dei poteri dello Stato”.

Insomma non si smentiscono mai.
Salvini è bersagliato da tutti.
Ma c’è la maggioranza degli italiani dalla sua parte.

Voi da che parte state?
Diteci la vostra su Facebook.
Grazie.

Foto Credits: Qui