Negozi. Per Lega e M5S la manovra sulla chiusura di domenica diventa legge.

Cosa si ottiene con la chiusura dei negozi? Un’ ammontare di 10 miliardi che saranno devoluti per il reddito di cittadinanza.

Il governo gialloverde continua a portare avanti le proposte presentate nel loro programma. La chiusura domenicale è una di quelle che sarà definita a breve tempo.

Leggiamo Il Giornale:

La proposta targata Lega è la più rigida e mira ad eliminare la possibilità di aperture domenicali, salvo rare e ben specificate eccezioni. In pratica solo le località turistiche e di montagna e di quelli balneari.

L’obiettivo è salvaguardare i piccoli negozi. La proposta di legge dei 5 stelle, a prima firma Davide Crippa, ha come obiettivo quello di ripristinare le chiusure domenicali, riaffidando alle Regioni la competenza in materia.

La proposta targata Pd, a prima firma Gianluca Benamati. Per dodici giorni festivi l’anno gli esercizi commerciali devono rispettare orari di apertura e chiusura domenicale e festiva. Viene però consentito a ciascun esercente di vendita al dettaglio di derogare all’obbligo di chiusura fino ad un massimo di sei giorni. Un quadro complesso.

La manovra economica per l’Italia sta prendendo la piega che il governo si augurava all’inizio dell’incarico. Toccherà, però, fare i conti con la Corte Europea che fino a poco tempo fa era aperta al dialogo.

Al momento si attende il Def per rassicurare il Presidente Juncker.

Fonte: ilgiornale

Foto: abbruzzolive